Header Ads

Ago addio, arriva il cerotto per prelievi e vaccini

I 361 microaghi in un cerotto grande come una moneta da cinque centesimi possono sostituire l’ago. Una tecnica indolore e che va incontro alle persone che hanno paura della puntura. L’innovativo cerotto è stato messo a punto presso la Queen’s University di Belfast.

Il problema – L’ago è efficiente nel somministrare farmaci e per prelevare campioni di sangue da analizzare ma bisogna inserire un pezzo di metallo nel corpo. Questo è problematico per molti bambini, in particolare per i bebè nati prematuri che hanno bisogno di medicine. Inoltre, a causa della loro vulnerabilità, i dottori prelevano loro frequentemente campioni di sangue.

Per prelievi e vaccini – Ryan Donnelly con la sua squadra di ricerca ha risolto il problema con il cerottino con centinaia di microaghi. E’ piccolo e di plastica e i suoi microaghi penetrano soltanto nello strato più esterno della pelle.

Non entrando a contatto coi nervi, non causano dolore né entrano a contatto con i vasi sanguigni. Al contrario, raccolgono il cosiddetto fluido interstiziale che circonda le cellule nello strato più esterno della pelle. Questo fluido contiene tutte le informazioni che servono al medico. Una volta tolto, il cerotto lascia la pelle intatta. Inoltre, il cerotto può essere usato per somministrare farmaci, ideale per i vaccini.

Fonte: retenews24.it


Nessun commento

Grazie per il tuo commento. Quotidiano Infermieri

Powered by Blogger.