Header Ads

NIENTE FERIE ESTIVE PER GLI INFERMIERI DELLA CARDIOLOGIA DELL'OSPEDALE DI GIULIANOVA


A ribadirlo è stata una lettera del 19 maggio scorso del primario dell'U.O. Di Cardiologia-UTIC dell'ospedale, lettere con la quale il dirigente comunica al personale infermieristico che “Per esigenze di servizio” non saranno autorizzate ferie nel periodo estivo. Inutile dire che l'utenza aumenta nel periodo estivo, accresciuta dal flusso turistico e vacanziero, come è d'altra parte inutile ribadire il concetto che le ferie estive sono un “DIRITTO” di qualunque lavoratore. Gli infermieri si troveranno quindi ad affrontare una situazione di maggior carico di lavoro senza la possibilità di godere del meritato riposo come sancito dal CCNL nel quale art. 19 è sancito che:

“Il dipendente ha diritto, in ogni anno di servizio, ad un periodo di ferie retribuito...Le ferie sono un diritto irrinunciabile...Compatibilmente con oggettive esigenze del servizio, il dipendente può frazionare le ferie in più periodi. La fruizione delle ferie dovrà avvenire nel rispetto dei turni di ferie prestabiliti, assicurando comunque al dipendente che ne abbia fatto richiesta il godimento di almeno quindici giorni continuativi di ferie nel periodo 1 giugno – 30 settembre”.

Detto questo, e ricordando che il diritto alle ferie è anche COSTITUZIONALMENTE sancito per tutelare l'integrità fisica-psicologica e dello stato di salute del cittadino-lavoratore, sembra assurdo che gli infermieri in questione possano tamponare le carenze organizzative, carenze da tempo denunciate dai lavoratori stessi e da alcune sigle sindacali, che però non hanno trovato risposta da parte dei DIRIGENTI ASL...dirigenti che noi crediamo godranno a pieno delle “PROPRIE FERIE ESTIVE !!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!!”.

Nell'augurio che qualcuno si muova per risolvere questa situazione, diamo piena solidarietà ai colleghi di Giulianova.




5 commenti:

  1. Quel primario é un buffone.
    Invito tutti gli infermieri a tirare fuori i coglioni!
    Legatevi con le catene a tempo indeterminato al cancello dell'ospedale

    RispondiElimina
  2. sfondategli il cranio e culo quel merdoso!

    RispondiElimina
  3. Ragazziiiiiiii...ma non è mica colpa del primario!!! È colpa del sistema, errato, lontano dal nostro punto di vista infermieristico come lontana è l'opinione pubblica nei nostri confronti!!!...ma mettetevi anche nei panni dell'utenza, nessuno di noi mancherebbe nel dare assistenza a chi ne ha bisogno!

    RispondiElimina
  4. ...almeno spero, deontologicamente e umanamente parlando!!!

    RispondiElimina
  5. Il personale infermieristico dipende dal dirigente del servizio infermieristico, non dal primario del reparto. Quest'ultimo, può solo richiedere al collega dirigente infermieristico di occuparsi del problema.

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento. Quotidiano Infermieri

Powered by Blogger.