Header Ads

Napoli. Aggressione al pronto soccorso: malmenati infermieri, medici e guardie giurate

Ennesima aggressione ai sanitari delpronto soccorso del Cardarelli. Malmenati, dai familiari di un degente, infermoeri, medici e finanche le guardie giurate. La denuncia arriva da Renato Rivelli, sindacalista Uil che in una nota congiunta con Cgil e Cisl, scrive: «La dinamica dei fatti è a dir poco inverosimile, i colleghi sono stati aggrediti e picchiati come è successo in altre circostanze dal parente di un paziente».

Al paziente, già noto ai sanitari del pronto soccorso, erano tempestivamente stati rilevati i parametri vitali, effettuato l’elettrocardiogramma ed attribuito un codice di gravità “verde”.

«Il parente per il solo fatto di non voler aspettare il turno per la visita, ha aggredito il malcapitato Infermiere di turno. Una persona estranea, accompagnatrice di un altro paziente in attesa di visita,ha asua volta aggredito senza ulteriore motivo un’altra Infermiera presente. La guardia giurata, prontamente intervenuta pure è stata raggiunta da calci e pugni da parte dei malviventi. A questo punto succede l’inimmaginabile, dopo essere riusciti a fermare e bloccare il rissoso parente, una massa di persone del tutto estranee al paziente si riversa sugli infermieri e sulle guardie giurate di turno» aggiunge Rivelli, che conclude: «E solo grazie al senso di responsabilità che lentamente il personale è riuscito a portare la tranquillità calmando gli animi esagitati degli accompagnatori dei pazienti».

Di Marisa La Penna
Fonte: ilmattino.it

Nessun commento

Grazie per il tuo commento. Quotidiano Infermieri

Powered by Blogger.