Header Ads

Ipasvi e Quotidiano Infermieri: "Siamo vicini alla comunità sarda"

19/11/2013 - Molti infermieri sono in prima linea per sostenere chi è stato colpito dall'alluvione e prestare i primi soccorsi.
"Il pensiero di tutti gli italiani è rivolto alla Sardegna. Sono molto vicina alle famiglie delle vittime, alla comunità sarda e ai colleghi che in queste ore sono sicuramente in prima linea per contrastare questa tragedia". Così la presidente della Federazione nazionale Collegi Ipasvi, Annalisa Silvestro, all'indomani dell'eccezionale ondata di maltempo che da ieri sera sta flaggellando l'isola, causando al momento della pubblicazione di questa nota 18 morti, con decine di persone disperse e ingemti danni ad abitazioni e infrastrutture. 
Quotidiano Infermieri si unisce al dolore che ha colpito le famiglie delle vittime e tutta la comunità Sarda.
Il Consiglio dei ministri ha appena stanziato 20 milioni di euro e ha dichiarato lo stato d'emergenza. 
Sono 40, da ieri sera, le persone assistite all'ospedale di Olbia, a causa dell'alluvione che ha colpito la Sardegna. "Perlopiù - riferisce l'agenzia di stampa Adnkronos Salute - si tratta di codici gialli. Pazienti con lievi segnali di assideramento o persone che hanno ingerito acqua sporca.
Pazienti che, una volta stabilizzati, vengono trasferiti negli alberghi della zona, messi a disposizione degli evacuati".
Al momento l'ospedale "è in piena funzione", i problemi maggiori sono però "la viabilita' compromessa e le linee telefoniche che saltano".



Nessun commento:

Grazie per il tuo commento. Quotidiano Infermieri

Powered by Blogger.