Header Ads

Nasce il primo corso di formazione per l’Infermiere di Sclerosi Multipla

E’ promosso dall’ European Multiple Sclerosis Platform e dall’Associazione Italiana Sclerosi Multipla, in collaborazione con SISM, Società Infermieri Sclerosi Multipla. 

Si tratta del MS Nurse Professional, il primo corso di formazione a distanza europeo per il riconoscimento e la preparazione dell’infermiere in Sclerosi Multipla. 

Il corso, presentato oggi in occasione del 9° Convegno nazionale Sism, potrà essere seguito attraverso piattaforma online ed è rivolto a tutti gli infermieri: da chi sta cominciando ad approfondire la gestione della sclerosi multipla sino agli infermieri più esperti che seguono le persone con SM da molti anni. 

L’obiettivo è garantire nei diversi Paesi europei la qualità e l’omogeneità dell’assistenza infermieristica e migliorare la formazione professionale degli infermieri in Sclerosi Multipla per rispondere ai bisogni delle persone con Sclerosi Multipla e delle loro famiglie: in Italia sono 68.000 le persone con Sclerosi Multipla. Per offrire ai partecipanti una formazione approfondita e completa il corso è composto da diversi moduli che affrontano vari argomenti in maniera dettagliata: si va dalla presentazione clinica della Sclerosi Multipla alla diagnosi, dalle terapie alla gestione dei sintomi, dalla comunicazione con il paziente al supporto emotivo e psicologico. Il corso dedicato agli infermieri fa parte di un ampio progetto dal titolo ‘Multiple Sclerosis- Nurse Empowering EDucation – MS-NEED’; promosso dalla Piattaforma Europea, coinvolge diversi Paesi tra cui l’Italia (rappresentata da AISM in collaborazione con SISM). 

L’obiettivo di MS-NEED è valorizzare il ruolo professionale dell’infermiere dedicato alla Sclerosi Multipla, migliorandone la formazione ed elevando gli standard di assistenza in tutta Europa. “L’esigenza di una formazione uniforme su tutto il territorio europeo – spiegano i promotori - è emersa da un’indagine sull’assistenza infermieristica alle persone con Sclerosi Multipla, svolta nel biennio 2010-2011, che ha coinvolto 280 infermieri di 6 nazioni (Regno Unito, Italia, Polonia, Germania, Finlandia, Repubblica Ceca): i risultati hanno evidenziato molte differenze negli standard assistenziali infermieristici e la necessità di una formazione professionale più approfondita. E’ con questa consapevolezza che i Paesi aderenti a Sclerosi Multipla -NEED nel 2012 si sono impegnati a collaborare per riconoscere ufficialmente la figura dell’infermiere dedicato alla Sclerosi Multipla, per definire insieme le competenze cliniche di riferimento per questo ruolo professionale.

Un altro obiettivo è la costruzione di una rete europea che permetta agli infermieri Sclerosi Multipla di condividere le migliori pratiche cliniche, gruppi di supporto e opportunità di apprendimento”.


Fonte: quotidiano sanità

Nessun commento:

Grazie per il tuo commento. Quotidiano Infermieri

Powered by Blogger.