Header Ads

STATO DI AGITAZIONE AL GRASSI DI OSTIA, INFERMIERI IN RIVOLTA




Continua la situazione di carenza infermieristica all’ospedale Grassi di Ostia, dove un gruppo di infermieri, appoggiati da un grosso sindacato, hanno proclamato lo stato di agitazione. Il continuo blocco del turn over dei lavoratori sta mettendo gravemente a rischio sia la salute degli stessi, sia l’assistenza, inadeguata in alcuni casi.
Continua il demansionamento degli Infermieri , infatti in molti casi per la carenza di Ausiliari sono costretti a effettuare mansioni non proprie per la professione Infermieristica , distogliendo tempo e risorse all'assistenza vera e propria.
Nessuna incentivazione del personale che lavora in sofferenza, l'azienda aveva proposto una 'indennità turnetto' ma poi  si è rimangiata ciò che aveva proposto. Negazione di diritti contrattuali come per esempio le fasce giuridiche non riconosciute in questa azienda da anni. Addirittura il personale deve avere il pagamento del fondo produttività degli anni 2006-2009.

Possiamo ancora andare avanti così? Continuando a sopperire le carenze di organico e chiudendo un occhio sempre alle carenze di chi ci amministra a tutti i livelli?

Ma il Governo, le istituzioni, le Direzioni Sanitarie, i nostri cari Medici…hanno capito che non parlano più con l’infermiere che preparava il caffè e lo serviva nella tazzina alla pausa???


Nessun commento

Grazie per il tuo commento. Quotidiano Infermieri

Powered by Blogger.