Breaking News
recent

Mobilità Compensativa: come richiederla secondo l'Art. 21 del CCNL

quotidiano infermieri
La Mobilità Compensativa o Scambio alla pari diviene una modalità sempre più frequente o forse rimane l'unica modalità per ritornare nella propria città d'origine ed è nella maggior parte dei casi ricercata dagli Infermieri.

Ma come funziona? In questo breve articolo cercheremo di spiegare la procedura per chi fosse interessato.

Andiamo per ordine: prima cosa da fare quando si decide di voler fare un cambio compensativo o scambio alla pari è trovare una persona/collega disposta a farlo.
Il mezzo più immediato per la ricerca rimane senza dubbio la rete, sulla quale potete inserire il vostro annuncio o cercare il collega disposto a prendere il vostro posto e voi il suo. A tal proposito vi segnaliamo il link annunci dove potete farlo.

Trovata la persona dovete semplicemente stilare due domande uguali, firmate da entrambi ed indirizzarle alle rispettive Aziende d'appartenenza.
Sulle domande dovete inserire:
- Indirizzo dell'Azienda;
- Oggetto: Domanda di mobilità compensativa tra X e Y;
- Corpo della domanda: Io sottoscritto XX, nato a ...., il .... e residente a ..., dipendente a tempo indeterminato presso l'Azienda ....., U.O. ........, numero matricola..., C.F.     ed  Io sottoscritto YY, nato a....ecc....   CHIEDIAMO, secondo l'Art. 21, comma 5, Mobilità compensativa.
- Data e firma di entrambi.

Possono fare domanda i dipendenti a tempo indeterminato che abbiano superato il periodo di prova, con l'assenso delle aziende di destinazione e nel rispetto della categoria e profilo professionale.

Piccoli accorgimenti:
- la domanda può essere fatta anche se uno dei due o entrambi hanno il vincolo per i famosi due anni, sempre dopo il periodo di prova di 6 mesi ed un giorno;
- Il cambio può realizzarsi tra Esempio: un Infermiere di categoria D, Fascia 4 ed un Infermiere di categoria D, fascia 0? La risposta è assolutamente si!


Art. 21 comme 5 CCNL 2002/2005
Nell’ambito della disciplina di cui all’art. 19 del CCNL integrativo del 20 settembre 2001, è tuttora consentita la mobilità a compensazione - all’interno del comparto - fra i dipendenti di corrispondente categoria, livello economico e profilo professionale, previo consenso dell’azienda od ente interessati.




Quotidiano Infermieri

9 commenti:

  1. Puo fare domanda di interscambio un infermiere a tempo determinato da 8 anni? In caso negativo puo indicarmi la normativa che contiene il divieto? Grazie

    RispondiElimina
  2. Vorrei sapere la stessa cosa e come viene motivato un disniego. Grazie

    RispondiElimina
  3. volevo sapere se il vincolo dei 5 anni e' valido per la mobilita' interscambio, oppure si e' lasciati liberi, grazie

    RispondiElimina
  4. L'azienda può rifiutare il cambio compensativo se avviene tra tre infermieri, e c'è qualche riferimento giuridico a cui appellarsi?

    RispondiElimina
  5. L'azienda può rifiutare il cambio compensativo se avviene tra tre infermieri, e c'è qualche riferimento giuridico a cui appellarsi?

    RispondiElimina
  6. L'azienda può rifiutare il cambio compensativo se avviene tra tre infermieri, e c'è qualche riferimento giuridico a cui appellarsi?

    RispondiElimina
  7. infermiere d1 puo'interscambiarsi con un d5? Ho inoltrato domanda all'azienda rmh la quale mi ha risposto dicendo che ci deve essere una neutralità finanziaria. Come posso risondere in base alla normativa vigente??C'è una legge che divieta il cambio tra un d1 e un d5???Grazie per chi mi risponde.

    RispondiElimina
  8. Ciao
    posso presentare più domande di cambio contestuale,(vale a dire con più colleghi e aziende contemporaneamente?) Grazie

    RispondiElimina
  9. Ciao
    posso presentare più domande di cambio contestuale,(vale a dire con più colleghi e aziende contemporaneamente?) Grazie

    RispondiElimina

Grazie per il tuo commento. Quotidiano Infermieri

Powered by Blogger.