Header Ads

MEDICI ED INFERMIERI INDAGATI A VILLA MAFALDA




Era un semplice intervento di routine, una ricostruzione della membrana timpanica, intervento che di solito non superava i 40 minuti, ma il cuore della piccola G.F.  non ha retto. Sono diventati dieci gli indagati per omicidio colposo a Villa Mafalda, medici, infermieri e personale di sala, tutti coloro che erano presenti al momento del decesso della bambina, iter standard in attesa dell’autopsia, prassi dovuta dopo la denuncia da parte dei genitori.

Dopo il decesso avvenuto il 29 marzo scorso, erano sette i nomi nel registro degli indagati, e dalla clinica avevano smentito con forza alcune notizie secondo cui la ragazzina sarebbe deceduta per una emorragia. La lista è poi stata allargata a 10 dopo i primi accartamenti

Il  procuratore aggiunto Leonardo Frisani ipotizza contro i reato di concorso in omicidio colposo. Intanto, si attende il deposito dei risultati degli accertamenti medico-legali affidati al dott. L. Cipolloni, dell’istituto di medicina legale dell’università La Sapienza, e al dott. R. Orsetti, anestesista della casa di cura Salvator Mundi.


Nessun commento

Grazie per il tuo commento. Quotidiano Infermieri

Powered by Blogger.